mercoledì 28 giugno 2017

CINEMA: Ligabue, Stefano Accorsi e l'auto distrutta a martellate!


Reggio Emilia è anche passeggiare in una tranquilla serata per le vie del centro storico ed imbattersi nelle riprese del prossimo film di Ligabue, Made in Italy. Il tutto nella più completa tranquillità. Non un disturbatore, non un problema di troppo. Perfetto. 
Erano giorni che i giornali ne parlavano. Il caso ha anche voluto che il mio nuovo vicino di casa fosse proprio l'attore protagonista Stefano Accorsi, per cui sapevo già molto.
Il film, prodotto da Fandango, promette davvero bene. Le location scelte paiono davvero essere gli scorci più belli della città. 
Quantomai divertente trovarmi così per caso davanti alle prove della scena sicuramente più difficile da portare a termine per Stefano: distruggere a martellate l'auto del nemico! 
Non me ne voglia la produzione. Anzi, credo che quello che segue farà solo venir voglia di andare a vedere il film completo. Guardate fino alla fine il video delle prove... 


Stefano Accorsi durante le prove _ Foto Gazzetta di Reggio
Con Kasia Smutniak in Via Emilia S. Pietro RE

Ligabue in Piazza San Prospero _ Foto Resto del Carlino








Compila il campo "Submit" sulla home page per ricevere i post direttamente sulla tua mail


venerdì 16 giugno 2017

NEW TECH: A spasso nel futuro

Bologna. Riunione molto interessante. Pausa. E che faccio non li provo??

Promette di rimbalzarti da un angolo all'altro della terra, di sporgerti dalle più alte cime del mondo, di giocare a fare Jack Sparrow su un veliero pirata o di chiacchierare con una balena in fondo agli abissi dell'oceano.

Ormai non è più fantascienza. E' un paio di occhiali.


A presto!

martedì 30 maggio 2017

APPUNTAMENTO: Un pomeriggio con Manuel Agnelli

Capita poche volte di assistere ad una convention su un tema tanto bistrattato quanto importante come quello del mondo dello spettacolo e delle opportunità che questo può creare. A questo appuntamento non potevo proprio mancare. Ed eccomi puntualissima all'incontro. 29 maggio 2017 - Auditorium Credem - Manuel Agnelli 



Manuel è storico componente della band Afterhours e dall'anno scorso giudice (riconfermato) di X-Factor. 
Incontro organizzato da Unindustria RE, moderato a regola d'arte dall'arch. Mauro Severi e introdotto dalla rappresentante Credem Marzia Nobili, padrona di casa elegantissima nei modi e nel look. Splendida anche la location scelta per l'occasione con le sue mura romane a conferire maestà all'argomento. 
In sala molti imprenditori e qualche viso noto tra cui quello di Beppe Carletti dei Nomadi. 
Insieme si è parlato della città di Reggio Emilia, candidata a diventare polo internazionale di eventi live con le sue Arena Campovolo, Eleva Festival, Le Reggiane, Benny Benassi and Friends e dei tanti limiti che ancora oggi persistono sia a livello organizzativo che mentale. "Il mondo sta cambiando, occorre interpretarlo nuovamente" è parso un invito a superare la crisi con uno sguardo rivolto al futuro delle idee. Video pillole dell'incontro. 

lunedì 24 aprile 2017

POLITICA: La Francia pronta a cambiare pelle? Identikit del nuovo aspirante presidente francese Emmanuel Macron

Stamattina mi sono svegliata con una lunga serie di squilli del cellulare. Le news di oggi sono tutte per lui. Emmanuel Macron potrebbe diventare il nuovo Presidente della Francia. Lo sapremo con più certezza il 7 maggio ma quasi tutti i perdenti di queste elezioni lo appoggiano già da ora per sconfiggere il Front National di Marine Le Pen chiedendo ai propri sostenitori di votarlo al ballottaggio. Non voglio dare giudizi affrettati sul candidato. Sarebbe da sprovveduti. Noi italiani  siamo ormai abituati a fuochi di paglia che producono molta luce e poco calore. 

Voglio però crearne un veloce identikit e chiedere a voi il parere su questa nuova figura politica che si definisce pronta a sostenere una rivoluzione già da tempo avviata. Quella del nuovo mondo moderno.

Distante dalla vecchia politica ma non troppo. 
Macron è un funzionario e politico francese che ha già ricoperto la carica di ministro dell'economia, dell'industria e del digitale dal 2014 al 2016, nel secondo governo Valls. 

Giovane, esperto di finanza, banca e new technology.

Ha 38 anni. Nel 2004, alla fine dei suoi studi all'ENA entra a far parte del corpo di ispezione generale delle finanza (Inspection générale des Finances, IGF). Nel settembre 2008, si rende disponibile per la funzione pubblica e diventa banchiere presso Rothschild & Cie Banque.Alla fine del 2010 è promosso ad associato all'interno della banca. In quello stesso anno viene nominato dirigente e dirige una delle più importanti negoziazioni dell'anno. Questa transazione, valutata a più di 9 miliardi di euro, gli permette di diventare milionario. Nell'agosto del 2014, è nominato ministro dell'economia, dell'industria e del digitale nel governo Valls II. 

Ambizioso, testardo e con una moglie matura.  
Chi lo segue nella sua corsa politica lo definisce testardo a tal punto da innervosirsi molto quando il suo interlocutore non lo segue. E' conosciuto anche come giovane uomo che ha preferito una compagna molto più grande di lui. Una scelta da molti vista come controcorrente. Scelta che i francesi oggi vedono come libera e quindi comprensibile. 


Ma soprattutto un inglese impeccabile. 
Ascoltatelo in questo video. 



Video intervista Macron per Channel 4 News 14 febbraio 2017

A presto con le news.
Manu LJ 

lunedì 3 aprile 2017

MODA: Un giretto a Milan Fashion Week 2017: Cristiano Burani e il suo global touch

Sono una di quelle donne che non segue come una ossessa la moda, al massimo prova ad interpretarla. La premessa a questo post è che in un momento tanto strano per il pianeta anche la moda necessita di una evoluzione, di un peeling, di un drastico cambio di marcia. Quello che le donne sanno fare meglio. Almeno quasi tutte. Ed ecco che dal cilindro sbuca uno stilista giovane, rampante e con le idee molto chiare in fatto di donne moderne, innovative, adatte ed adattate ai tempi. Lui è Cristiano Burani

Defilé Cristiano Burani +MilanoFashionWeek 2017
Sono stata invitata al suo Selfie Party a Milano in occasione della Milano Fashion Week 2017, evento ambitissimo al quale Cristiano ha partecipato per presentare la nuova collezione. La location un qualcosa di stupefacente: un Museo della Scienza e della Tecnologia vestito a festa per l'occasione e strapieno di persone di qualunque tipo e nazionalità (le asiatiche vincenti nella percentuale). Non potrebbe essere diversamente dato che Cristiano è già da anni acclamato in quelle zone. 


Per l'occasione ho spolverato un look abbastanza casual ma impreziosito dalla camiciola in pizzo nera di Persona alla quale ho legato una cintura morbida sabbia in pelle per segnare il punto vita e non somigliare ad un sacco. Tacco 14, un rossetto ciliegia e il gioco è stato fatto!


La serata è stata divertente e chiunque ha potuto fare foto in libertà senza sembrare uno zoticone  fuoriluogo. Insomma per molti quasi una liberazione, ammettetelo. 

lunedì 13 febbraio 2017

MUSICA: Perché Sanremo è (sempre) Sanremo

Vi è piaciuto Sanremo2017?
Ammetto che mi aspettavo qualcosina di più dalle canzoni (e dagli autori ovviamente) mentre per gli artisti opto per una sufficienza con riserva. Da risentire a settembre. Vedi Ludovica Comello. Thumbs down per ora, Violetta o non Violetta qua non ci siamo. 
Aspetto i vostri commenti sulla kermesse.